1. Home
  2. Blog
  3. Marketing analitico
  4. Quanto sai sui tuoi competitor?

Competitor: una volta individuati i principali player, comprese le diverse offerte sul mercato, come riuscire a capire se rispettano le proprie promesse?

 

La maggioranza degli imprenditori è convinta di conoscere perfettamente tutti gli operatori del proprio mercato di riferimento, i loro metodi e i diversi approcci al cliente. Agire per sentito dire o per supposizioni spesso però si rivela poco efficace, ecco perché è importante avere la percezione precisa e veritiera di come si muovono le altre aziende che stanno giocando la nostra stessa partita.

Innanzitutto è necessario attuare periodicamente delle azioni di mappatura dei propri concorrenti, grazie a ricerche offline e online, per avere un quadro sempre aggiornato del mercato.

Il punto di vista più importante è quello del cliente, ecco perché mettersi nei panni del “consumatore tipo” è il metodo più efficace per “analizzare” atteggiamenti, comportamenti e l’identità dei propri competitor. 

Fingersi clienti, visitare i punti vendita dei propri concorrenti, contattare altri venditori, permette di valutare con occhio critico diversi aspetti: dall’approccio alla vendita, alle politiche di prezzo, dalla capacità di trasmettere il valore al mercato, alle caratteristiche del negozio / showroom, fino ad arrivare all’analisi vera e propria della proposta in termini di prodotto, servizio e prezzo.

Ma cosa significa in concreto iniziare un’ attività di Mystery?

Significa affidarsi a delle figure imparziali che possano visitare i punti vendita dei competitor con richieste specifiche, in termini di prodotto e servizio, in veste di clienti. Significa in alcuni casi richiedere preventivi, e successivamente valutare con parametri precisi e definiti una molteplicità di aspetti, al fine di ottenere un vero e proprio ranking dei competitor considerati.

Spesso vengono compiute più visite per uno stesso concorrente, con “profili cliente” diversi (privato/azienda, per età, reddito, formazione), proprio per verificare se l’atteggiamento alla vendita sia differente a seconda della situazione.

Affrontare un’attività di Mystery significa anche mettersi in gioco in primis come azienda, quindi essere valutati dagli stessi “finti clienti”. per ottenere un vero e proprio confronto rispetto ai propri competitor.

Ogni volta che in qualità di consulenti proponiamo questo tipo di attività, definita di “Mystery Client”, i risultati sorprendono gli imprenditori che devono rivedere le proprie impressioni e certezze su molti dei loro concorrenti.

Conoscere modalità, approcci e strumenti dei propri concorrenti è un vantaggio competitivo importante che permette di agire con consapevolezza all’interno del proprio mercato di riferimento, un’occasione che nel complesso mercato di oggi non può non essere sfruttata!

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani sempre aggiornato!
Ilaria Piazzi
Scritto da Ilaria Piazzi

Sono curiosa, riflessiva, mi piace osservare il mondo da diverse prospettive e mettermi nei panni degli altri. “Conoscere passato e presente ci permette di costruire un progetto di sviluppo concreto”.

Attenzione!
Per un'esperienza di navigazione completa utilizza il tuo dispositivo in verticale.
Grazie!