1. Home
  2. Blog
  3. ABC del marketing
  4. L'Alfabeto del marketing: F come Formazione

La formazione è uno degli strumenti più importanti per comprendere ed applicare un progetto di sviluppo aziendale. Essa è innanzitutto un processo, fatto di piccoli passi e che si attiva solo se vi è una vera motivazione.

 

 L’esperienza è senza dubbio un grande vantaggio che permette di affrontare il mercato con maggiore sicurezza e serenità. Nessun settore, però, è immune al cambiamento e all’evoluzione. E per questo non sempre si è preparati, anzi le nuove regole del mercato colgono tutti all’improvviso, anche gli imprenditori più navigati. Nuovi meccanismi, nuovi regolamenti, nuove normative e strumenti sono sempre dietro l’angolo, pronti a mischiare le carte del gioco.

Ecco perché si dice che non si smette mai di imparare: è impossibile pensare di portare avanti un’azienda per anni senza una formazione al passo con i tempi. Umiltà e consapevolezza sono le caratteristiche necessarie per affrontare un mercato in perenne evoluzione.

Imprenditori, collaboratori, dipendenti: la formazione può e deve essere attuata ad ogni livello, ovviamente considerando le competenze già acquisite da ciascuno, le ambizioni e le reali capacità.

La formazione oggi non può essere più una scelta, ma è una necessità.

Il mercato è profondamente cambiato e se non si impara a gestirlo in modo diverso rispetto al passato i risultati non ci saranno. Questa è l’unica certezza.

La formazione è un processo di apprendimento che si sviluppa nel tempo, a piccoli passi e che deve avere almeno tre livelli diversi di trasmissione:

  • Informazione: la prima fase riguarda ogni nozione, dato, concetto appreso tramite la lettura, durante una conferenza o in un’aula e trasferito da un soggetto più esperto ad uno meno. In questa fase dell’apprendimento il coinvolgimento e l’interesse sono alti, ma per far sì che quell’informazione possa essere “immagazzinata” dal singolo deve essere utilizzata più volte, elaborata e ripetuta, con una specifica dose di fatica ed impegno a seconda della sua complessità.
  • Addestramento: le informazioni, i metodi, i concetti raccolti devono quindi essere messi in pratica, con costanza, continuità e con la consapevolezza che la possibilità di sbagliare è sempre in agguato, e che in caso di errore bisogna essere disposti a trovare i giusti correttivi. Il parallelismo più immediato in questi caso è quello con il mondo dello sport: ogni volta che ci cimentiamo con i fondamentali tecnici di una nuova disciplina incontreremo grandi difficoltà, ma grazie ad impegno e costanza negli allenamenti potremmo appropriarci di quei movimenti e farli diventare automatici.
  • Imitazione: l’imitazione di un modello o di un comportamento di un soggetto esperto è sicuramente un passaggio importante, ma non può essere l’unico strumento di formazione. Formarsi significa infatti sviluppare un proprio metodo, interiorizzare specifici concetti, elaborando una propria visione. Tutto ciò è possibile grazie ad anni di lavoro, di allenamenti, di successi e insuccessi.

Ciò che rende il processo di formazione completo è proprio il mix di queste tre componenti, che deve essere pianificato e pensato con attenzione e costanza.

Pertanto è fondamentale scegliere i giusti corsi di formazione, in base alle capacità, attitudini e competenze del singolo, andare sul mercato e provare ad applicare quanto appreso, affiancando persone più esperte, ma soprattutto costruendo un proprio METODO, sulla base di quanto appreso!

Ogni mese che passa, il mercato diventa più complesso, cinico e selettivo, quindi o imparate a muovervi in questa fitta foresta, sviluppando nuove competenze e imparando ad utilizzare nuovi strumenti, oppure rischiate di mettere a rischio la sopravvivenza della vostra azienda.

Per questo noi crediamo che prima di proporre, o imporre, percorsi formativi, sia necessario fare delle attività di sensibilizzazione mirate, per ragionare prima di tutto sul “perché” è necessario il cambiamento o l’evoluzione aziendale. Solo dopo si potrà lavorare con qualità e precisione sul “come” e su tutte le attività operative e i comportamenti che andranno modificati per essere coerenti con il progetto di sviluppo.

Ecco perché per noi la formazione deve essere un vero e proprio laboratorio, molto pratico e operativo, dove i partecipanti non ricevono solo visioni teoriche ed accademiche, ma riescono fin da subito a collegare gli stimoli dell’aula alle tecniche operative, per poi applicarle.

Ti invitiamo a scoprire i nostri corsi di formazione. Per info non esitare a contattarci!

Ti è piaciuto questo articolo? Rimani sempre aggiornato!
Linda Recchia
Scritto da Linda Recchia

Sono una moglie, una mamma, una sportiva, una viaggiatrice ed una blogger. Amo circondarmi di persone creative e intraprendenti che possano arricchirmi e smussare il mio lato più preciso e razionale.

Scopri tutte le altre lettere dell'ABC del Marketing
Clicca qui
Attenzione!
Per un'esperienza di navigazione completa utilizza il tuo dispositivo in verticale.
Grazie!